Il Giardino di Villa Guardatoia

Il Giardino di Villa Guardatoia, dimora storica del '600, nel cuore della bellissima Valdinievole, tra Pistoia e Lucca, è un tipico giardino all'italiana che si snoda sul retro della Villa in due ampie terrazze quadrangolari unite da un camminamento.

Da fine marzo riapre al pubblico con visite periodiche che andranno avanti fino a giugno e riprenderanno a settembre.

Storia e tradizione si mischiano, attraverso le piante, i colori, il gusto; il tutto curato dal giovane botanico Pietro Von Schweinichen e mantenuto al suo splendore dai giardinieri della Mati, di Pistoia.

Un percorso botanico tra rose e camelie antiche, piante aromatiche, acquatiche e aranci amari, da osservare immersi in un'atmosfera senza tempo.

I visitatori potranno passeggiare anche nell'adiacente bersò, bosco di cipressi, oasi di pace, fresco, ombra e silenzio.

Abbinate alle visite, le degustazioni di due eccellenze del territorio di Pescia, il Vinsanto Doc della Valdinievole e l'Olio extra vergine di oliva, entrambi prodotti dall'azienda di famiglia, Marzalla.

Il Giardino di Villa Guardatoia è un luogo speciale anche per i bambini, tra passeggiate nel verde e attività.

Le Aperture

Per gli orari consultare le singole date.

Le aperture al pubblico riprendono da fine marzo, con visite periodiche, ed andranno avanti fino a giugno e riprenderanno a settembre; oltre a possibili singoli eventi che saranno consultabili su questa pagina.

Per eventi privati, scrivere a info@villaguardatoia.com.

Maggio

Domenica 12, 19, 26

Giugno

Sabato 1

Settembre

Sabato 21, Domenica 22

Ottobre

Sabato 5
Domenica 20

Degustazioni

Ad accompagnare la visita nel verde di Villa Guardatoia, le degustazioni in giardino dei prodotti dell'azienda di famiglia. La produzione vinicola della Guardatoia risale alla seconda metà dell’Ottocento. Oggi proponiamo dal Vinsanto D.o.c. della Valdinievole, al vino rosso e bianco Igt, fino alla grappa e al miele millefiori, con abbinamenti scelti tra alcune delle eccellenze toscane, dolci e salate, come i cantucci di Prato, le cialde Di Montecatini e il classico pane bianco a bruschetta.

“Villa Guardatoia” Rosso IGT Toscano

“Villa Guardatoia” Rosso IGT Toscano

ottenuto da vitigni di Sangiovese, Canaiolo, Colorino, Malvasia Nera. Un rosso genuino, di colore intenso, bassa gradazione alcolica, profumato e gradevolmente fruttato. Lo proponiamo con bruschetta al pomodoro, o il classico pane e olio.

“Villa Guardatoia” Bianco IGT Toscano

“Villa Guardatoia” Bianco IGT Toscano

ottenuto da vitigni di Trebbiano Toscano, Malvasia del Chianti e Vermentino, si presenta con un colore leggermente ambrato e lievemente profumato, da bere fresco e accompagnato con bruschette bianche, rosse, o al pane e olio.

Vin Santo “Tre Chiodi” D.O.C. Bianco della Valdinievole

Vin Santo “Tre Chiodi” D.O.C. Bianco della Valdinievole

‘Tre Chiodi’ vino dolce costituito da vitigni di Trebbiano Toscano (70%), Malvasia del Chianti (25%) e Vermentino (5%). Il lungo processo di realizzazione che passa dal naturale appassimento delle uve migliori in vinsantaia per 4 mesi fino alla maturazione e affinamento nei caratelli di rovere e castagno per minimo tre anni lo rende di aspetto brillante, con riflessi oro e ambra, giusto grado alcolico e delicate note di frutta secca e aromi. Alla Guardatoia lo proponiamo da assaggiare con le cialde di Montecatini e i cantucci di Prato.

Olio extravergine di oliva “Villa Guardatoia”

Olio extravergine di oliva “Villa Guardatoia”

ottenuto dalle varietà Frantoio, Moraiolo, Leccino e Pendolino. Per il terzo anno consecutivo è entrato nella Guida agli olii extravergini di Slow Food, che recensisce i migliori extravergini italiani dell’ultima raccolta. Si presenta con una tonalità verde, leggeri riflessi dorati e la caratteristica velatura tipica dell’olio non filtrato. Lo proponiamo nel migliore e più semplice dei modi: a crudo, su pane bianco toscano.

Miele Millefiori "Villa Guardatoia"

Miele Millefiori "Villa Guardatoia"

chiaro, profumato, pienamente dolce, dall’aroma con tracce di acacia e agrumi, prodotto a giugno, o ​più scuro, con una nota amarognola e il profumo di prugne secche e di marmellata di pomodori verdi prodotto a settembre. Da assaggiare in abbinamento al pecorino toscano.

Eventi

Gallery